News

Associazione Donne Magistrato Italiane A. D. M. I.

L’A.D.M.I. - Associazione Donne Magistrato Italiane - intende esprimere in occasione della Assemblea Generale dell’ A.N.M. del 9.11.2014, convocata per individuare le iniziative da intraprendere su “status dei magistrati”, “difesa del ruolo della giurisdizione” e “miglioramento dell’efficienza del servizio-giustizia”, le proprie valutazioni sui temi in discussione. Assistiamo da tempo allo svilimento della funzione sociale della giurisdizione, attuato non solo attraverso la denigrazione sistematica della magistratura, ma anche attraverso la diffusione di una concezione burocratica ed impiegatizia del lavoro dei magistrati, che costituisce essa stessa la negazione del concetto di giurisdizione. Nell’attuale contesto socio-politico-culturale il tema del valore della giurisdizione si pone come assolutamente centrale a fronte degli attacchi, ormai sempre più diretti, cui la magistratura, nel suo insieme, è esposta. Tra le cause della sfiducia dei cittadini verso la magistratura (quale potere statuale) ed i magistrati (quali persone fisiche che amministrano la giustizia) è proprio la campagna in atto di disinformazione e di denigrazione, alimentata anche dai cronici ritardi della risposta giudiziaria, che certamente comportano effetti negativi in termini di mancata pacificazione sociale, perdita di chances dei singoli e della società e, talora, ingiustificata compressione di diritti fondamentali e delle libertà. Ma tali ritardi non sono certo imputabili a scarsa produttività “quanti-qualitativa” del corpo magistratuale italiano, tra i primi nel panorama europeo sotto tale profilo, come emerge dal Rapporto CEPEJ 2014, che ha riscontrato la loro elevatissima produttività.

leggi tutto il manifesto - link

Allegati:
Scarica questo file (A.D.M.I. Associazione Donne Magistrato Italiane  - DOCUMENTO ASSEMBLEA GENERALE )documento[ ]432 Kb

Additional information